Homepage

Acquaformosa

 

Storia

Nel 1140 i signori di Altomonte donarono un territorio alla chiesa di Leucio nel casale di Acquaformosa. Grazie a ulteriori donazioni di Rinaldo del Guasto, nel 1197 nacque l’abbazia di Santa Maria di Acquaformosa che fu occupata da cistercensi di Sambucina.

Nella seconda metà del XV secolo si insediò nella zona, grazie ad un accordo con l’abate, una comunità albanese che cominciò la creazione del comune di Acquaformosa. Caduta in commenda, l’abbazia nel 1633 entrò nella Congregazione Calabro-Lucana ma solo nel 1810 fu soppressa da Giuseppe Bonaparte.

Del complesso restano oggi solo ruderi che sono stati incorporati da costruzioni successive mentre alcuni arredi dell’abbazia fanno parte della chiesa parrocchiale.

Bibliografia

R. BISIGNANI, Capitolazioni degli Albanesi di Acquaformosa col monastero di S. Maria, in “Studi Meridionali”, XIV (1982), pp. 149-157.

Foto

  
Acquaformosa
Nome completo: Santa Maria di Acquaformosa 
Nome originario: Aqua Formosa 
Nomi alternativi:  
   
Ordine originale: Cistercensi 
Ordine attuale:  
Congregazione attuale:  
Filiazione di: Sambucina
Linea di: Clairvaux
N. di fondazione: (Janauschek): 517 
Stato Giuridico: Abbazia 
Figlie
 
Date
Fondata nel: 1197 
Cistercense nel: 1197 
Chiusa nel: 1807 
Riaperta nel:  
Richiusa nel:  
Indirizzo

87010  Acquaformosa (CS)
Italia
Regione: Calabria 
Nazione: Italia 
Diocesi antica: Cassanensi
Diocesi attuale: Cassano Ionio
Coordinate:
39.72459381665622, 16.08969732153847
Google Maps wikimapia
Latitudine: 39° 43' 28''
Longitudine: 16° 5' 22''
Contatti
Telefono:  
Fax  
e-mail
Indirizzo Web Web
Wiki   
Stato dell’edificio: Conosciuto senza resti
Stile dell’edificio:
Visita: Possibile
Attività
Lavori:
Shop Negozio: