Homepage

Ferraria

 

Storia

Nel 1171 il Conte di Sangro donò all’Ordine cistercense alcuni terreni perché vi fosse costruita un’abbazia. I lavori furono seguiti da Giovanni de Ferrariis, un monaco di Fossanova e proprio quest’ultima divenne madre del nuovo complesso quando nel 1179 (anno della consacrazione della chiesa) i primi Cistercensi andarono a viverci.

Grazie a numerose donazioni dei Re di Sicilia (prima Tancredi e poi Guglielmo III) Ferraria acquistò importanza ma alla metà del XV secolo non sfuggì alla Commenda. Entrata nella Congregazione Romana nel 1632 e trasferita nel 1765 a quella Calabro-Lucana, nel 1793 passò al regio patronato e probabilmente fu soppressa nel 1807 dai francesi.

Il complesso abbaziale cadde presto in rovina e oggi ne restano solo alcune tracce: una parte dell’abside della chiesa e una cappelletta.

Architettura

La chiesa, costruita tra il 1171 e il 1179 e di cui restano pochi ruderi, era ad aula unica, con tre navate e sei campate (separate da pilastri rettangolari), priva di transetto, con abside semicircolare e due cappelle laterali a questa, poste sui prolungamenti delle navate laterali. La copertura delle cappelle era a crociera mentre sconosciuta quella del resto della chiesa.

Per Van der Meer Ferraria ha pochi caratteri cistercensi, avendo subito molte influenze locali.

Bibliografia

F. SCANDONE, S. Maria di Ferraria, in “Rivista di Scienze e Lettere”, IX (1908/09), pp. 110-124; 183-197; 427-445.

Foto

Ruderi del transetto Ruderi del sacrarium Ruderi Ruderi della chiesa Mensola
Ruderi della chiesa Ruderi Ruderi del chiostro Ruderi del transetto Ruderi della chiesa
Ruderi Ruderi del transetto Ruderi Ruderi di una cappella Ruderi
Ruderi del sacrarium Ruderi della chiesa e chiostro Ruderi della chiesa Ruderi armarium Ruderi
Pilastro interno all’abside     
Ferraria
Nome completo: Santa Maria di Ferraria 
Nome originario: La Ferraria 
Nomi alternativi:  
 
Ordine originale: Cistercensi 
Ordine attuale:  
Congregazione attuale:  
Filiazione di: Fossanova
Linea di: Clairvaux
N. di fondazione: (Janauschek): 454 
Stato Giuridico: Abbazia 
Figlie
  1. Arco I (1212-1608)
  2. Santo Spirito della Valle del Fico (28/11/1215-1232)
  3. Incoronata (1232-1613)
  4. Vito e Salvo, Santi (1247-1453)
 
Date
Fondata nel: 1179 
Cistercense nel: 24/10/1179 
Chiusa nel: 1807 
Riaperta nel:  
Richiusa nel:  
Indirizzo

81050  Pietravairano (CE)
Italia
Regione: Campania 
Nazione: Italia 
Diocesi antica: Theanensi
Diocesi attuale: Theanensi
Coordinate:
41.35160844042166, 14.15208158079668
Google Maps wikimapia
Latitudine: 41° 21' 5''
Longitudine: 14° 9' 7''
Contatti
Telefono:  
Fax  
e-mail
Indirizzo Web Web
Wiki       
Stato dell’edificio: Resti considerevoli
Stile dell’edificio: Cistercense primitivo
Visita: Possibile
Attività
Lavori:
Shop Negozio: