Homepage

Maria di Sala, Santa

 

Storia

Situato su una collina che prendeva nome dal castello di Sala, appartenuto ai Farnese ma ora scomparso, il complesso monastico di Sala sorse probabilmente attorno al X-XI secolo per ospitare una poco numerosa comunità di religiosi, forse eremiti. Forse per dare maggior slancio allo sviluppo del monastero, il vescovo di Castro offrì Santa Maria di Sala all’abbazia cistercense di Staffarda che nel 1189 inviò alcuni monaci a prenderne possesso e con lo scopo di istruire alla Regola di Cîteaux i religiosi che vi risiedevano.

Il Capitolo Generale del 1199 espresse disappunto per il basso numero di monaci della nuova abbazia e quello del 1205 incaricò l’abate di La Ferté, alla cui linea apparteneva Sala, di accertare se Santa Maria poteva ospitare dodici monaci, secondo le istituzioni dell’Ordine.

Le difficoltà incontrate dai Cistercensi nel monastero, dovute anche al luogo impervio e alla mancanza di terreni coltivabili, portarono al suo abbandono che avvenne probabilmente nei primi decenni del XIII secolo. I beni di Sala furono ereditati dall’abbazia madre di Staffarda che li vendette nel 1257 a San Martino al Cimino. Del complesso monastico resta parte della chiesa.

Architettura

La chiesa di Santa Maria di Sala, della quale nessun autore riporta rilievi, è costituita da una navata unica absidata, costruita con conci di pietra squadrati e lunga circa 15 metri. Il portico che precedeva la facciata è crollato e tutto l’edificio è ridotto oggi in pessime condizioni in seguito a dissesti statici, soprattutto nelle coperture.

Pur essendo stata Sala abbazia cistercense per qualche anno e quindi classificata come tale, è «difficile individuare caratteri originari, sia per l’atipicità dell’insediamento, sia per l’abbandono e per i successivi interventi non databili che la hanno interessata».

Bibliografia

Monasticon, 1, p, 141, sch. 101.

Foto

Panorama Panorama Facciata della chiesa Facciata della chiesa Resti della chiesa
Resti Resti Particolare architettonico Resti Resti
Resti Resti Resti Resti Resti
Maria di Sala, Santa
Nome completo:  
Nome originario: Sala 
Nomi alternativi:  
 
Ordine originale: Cistercensi 
Ordine attuale:  
Congregazione attuale:  
Filiazione di: Staffarda
Linea di: Ferté, la
N. di fondazione: (Janauschek): 490 
Stato Giuridico: Abbazia 
Figlie
 
Date
Fondata nel: 1189 
Cistercense nel: 1189 
Chiusa nel: 1257 
Riaperta nel:  
Richiusa nel:  
Indirizzo

01010  Farnese (VT)
Italia
Regione: Lazio 
Nazione: Italia 
Diocesi antica:
Diocesi attuale:
Coordinate:
42.57513472087958, 11.74613500042692
Google Maps wikimapia
Latitudine: 42° 34' 30''
Longitudine: 11° 44' 46''
Contatti
Telefono:  
Fax  
e-mail
Indirizzo Web Web
Wiki   
Stato dell’edificio: Resti considerevoli
Stile dell’edificio: Romanico
Visita: Possibile
Attività
Lavori:
Shop Negozio: