Home   MONASTERO   ATTIVITÀ CULTURALI   LAVORI   INFORMAZIONI UTILI 

Certosa di Firenze

Piazzale della chiesa

Uscendo dalla Pinacoteca, si arriva al vasto e sobrio piazzale (circa 69,5 x 22 mt.) antistante la chiesa.

La costruzione dell’ingresso monumentale e di questa grande corte venne cominciata nel 1545. La realizzazione del nuovo accesso modificò profondamente questa parte della Certosa, tanto che qui non si trovano strutture più antiche e non si riesce a ricostruire quale fosse la sua struttura trecentesca. Il Palazzo Acciaioli venne definitivamente annesso al complesso monasteriale e perse completamente l’aspetto di fortilizio isolato sul lato meridionale del colle.

La costruzione del piazzale si protrasse per oltre trent’anni. Nei documenti non vi sono indizi per risalire all’ideatore dell’opera, è comunque probabile che molto si debba ai monaci ed al priore stesso. I lavori infatti, nonostante le varie interruzioni , seguirono un piano programmato e conferirono alla zona di entrata una monumentalità che seguiva il gusto ed i canoni estetici del cinquecento.

Sulle pareti più lunghe furono posizionate le semicolonne in stile dorico-tuscanico, addossate al muro perimetrale; invece le facciate dei due edifici posti su quelli più corti furono completate con le due logge. Questa sistemazione determinò anche la ristrutturazione della chiesa trecentesca.