Torna all’indice Indietro

Congregazioni cistercensi

Avanti

B.M.V. Regina Mundi seu Polona

La Congregazione polacca fu istituita, con l’approvazione di Cîteaux, nel Capitolo generale del 1580. L’istituzione rimase molto legata alla casa-madre, nonostante la lontananza e le vicende e durò fino alle guerre napoleoniche. E comprendeva 15 abbazie maschili e 5 femminili. Nel 1818 furono soppresse tutte le abbazie polacche ad eccezione di Mogila e Szczyrzyc. Dal 1859 al 1918 entrarono a far parte della Congregazione austro-ungarica, tra le due guerre mondiali furono assoggettate la prima alla congregazione di Mehererau e la seconda all’Abate Generale.

Sebbene il regime comunista in Polonia avesse confiscato i beni delle abbazie, dal 1945 le comunità lavorarono per la ripresa della vita religiosa nelle antiche abbazie. Durante il Capitolo generale del 1950, sostenuta dal card. Wyszynski, venne così istituita la nuova Conghegazione Polacca, che fu ratificata nel 1953 e denominata Congregatio B.M.V. Reginae Mundi.

Attualmente la Congregazione risulta composta di 7 monasteri e 4 residenze di monaci.