I Cistercensi
O.Cist. / O.C.S.O.

 

 

Fonti           Stemma di la Ferté           Abbazie
Testi                     Congregazioni
  Storia                Architettura  
    Studi             Arte    
      Bibliografia                 Canto      
        Collaboratori                      
Stemma di Morimond                 Stemma di Cîteaux                 Stemma di Pontigny
                               
        Economia                     
      Lavoro                 Fratelli conversi    
    Liturgia     

Stemma di Clairvaux

      Monache   
  Agiografie                 Grange  
Spiritualità                   
                       
                       

Pensierino biblico

Versetto sapienziale dalla Bibbia

Sia ognuno pronto ad ascoltare,
lento a parlare,
lento all'ira.
(Lettera di Giacomo 1, 19)

rssrss


Regola di san Benedetto

Lettura quotidiana della Regola di san Benedetto

Delle vesti e delle calzature dei fratelli

Le vesti si diano ai fratelli secondo le condizioni e il clima dei luoghi dove abitano, [2] perché nelle regioni fredde se ne ha più bisogno, nelle calde meno. [3] Giudicare di questo spetta dunque all'abate. [4] Noi tuttavia, per i luoghi temperati, riteniamo che bastino per ciascun monaco la tunica, la cocolla [5] (una pelosa per l'inverno, ed una liscia o già vecchia per l'estate), [6] lo scapolare per il lavoro, le calze e le scarpe per ricoprire i piedi.

[7] Del colore o della qualità di tutti questi indumenti i monaci non facciano questione, ma si contentino di quelli che possono trovarsi nella regione dove abitano e di ciò che può comprarsi a minor prezzo. [8] Quanto però alla misura, l'abate provveda che le vesti non siano corte per quelli che devono usarle, ma di giusto taglio.

[9] Nel ricevere vesti nuove restituiscano lì per lì le vecchie, da riporre nella guardaroba per i poveri. [10] Basta infatti al monaco avere due tuniche e due cocolle, perché si possano cambiare la notte e si abbia l'agio di lavarle; [11] quel che è in più, è già superfluo: e deve eliminarsi. [12] Anche le calze ed ogni oggetto usato lo restituiscano quando ricevono il nuovo. [13] Quelli che sono mandati in viaggio abbiano i femorali dalla guardaroba, ed ivi pure, al ritorno, li riportino lavati. [14] Anche le cocolle e le tuniche per il viaggio siano alquanto migliori di quelle che hanno usualmente; nell'uscire per il viaggio le prendano dal vestiario e al ritorno le restituiscano.

[15] Come arredamento del letto siano sufficienti il pagliericcio, la coperta leggera, quella pesante, e il guanciale.

[16] I letti poi devono essere sovente ispezionati dall'abate, chissà non vi si trovi qualcosa di proprietà privata. [17] E se a qualcuno si scoprirà una cosa che non abbia ricevuta dall'abate, gli si applichi una gravissima punizione. [18] E perché questo vizio della proprietà sia strappato fin dalle radici, l'abate dia tutto ciò che è necessario, [19] cioè la cocolla la tunica, le calze, le scarpe, la cintura, il coltello, lo stilo, l'ago, il fazzoletto, le tavolette, in modo da togliere ogni pretesto di bisogno. [20] L'abate però abbia sempre presente quella sentenza degli Atti degli Apostoli, che si dava a ciascuno secondo le sue necessita (At. [4], [35] ). [21] Allo stesso modo dunque anche lui tenga conto delle necessità dei bisognosi, non della cattiva volontà degl'invidiosi; [22] nondimeno in tutte le sue decisioni si ricordi del giudizio di Dio.

rssregola_it Rule of saint Benedict Die Benediktusregel La Régle de saint Benoit Regla de nuestro Padre san Benito Regra de sao Bento


Catechismo della Chiesa Cattolica

Un brano tratto a caso dal Catechismo

La speranza

[2090] Quando Dio si rivela e chiama l'uomo, questi non può rispondere pienamente all'amore divino con le sue proprie forze. Deve sperare che Dio gli donerà la capacità di contraccambiare il suo amore e di agire conformemente ai comandamenti della carità. La speranza è l'attesa fiduciosa della benedizione divina e della beata visione di Dio; è anche il timore di offendere l'amore di Dio e di provocare il castigo.

rssrss



Scrivi per segnalare, per commentare, per correggere e qualsiasi altro motivo!
 

© I testi e le foto sono riservati.


Sostieni il sito con una donazione:

Fai una donazione con il pulsante PayPal