Homepage

Acquafredda

 

Storia

La sua fondazione si deve all’abate di Morimondo, Pietro, che mandò un monaco di nome Enrico, nel luglio 1142, a ricevere la donazione di un territorio situato presso Lenno, ad ovest sul lago di Como; questa donazione fu fatta da parte di Azzo Peregrino, il quale mise a disposizione dell’abbazia di Morimondo un luogo detto Roncale.

Molti studiosi hanno quindi considerato il 1142 come data di vera fondazione dell’abbazia, dedicata a Santa Maria, S.Pietro e S.Agrippino, anche se le tavole genealogiche dell’Ordine riportano il 1143, esistendo anche un documento attestante una donazione avvenuta nell’ottobre di tal anno.

La storia dell’abbazia prosegue vedendo il suo consolidarsi grazie a numerose donazioni; nel 1159 a favore di essa fu emanato un privilegio da parte di Federico 11; nel 1173 il papa Alessandro III la prese sotto la sua protezione e nel 1195 anche l’imperatore Enrico IV le accordò la sua protezione.

Nel 1503 Pio III vi istituì la Commenda, accordandola al nipote Francesco Piccolomini, dopo che nel 1497 era già entrata nella Congregazione Italiana di San Bernardo. Nel 1527 il monastero fu incendiato dal Conte Ascanio Pergamino, su ordine del governatore di Como, Federico Bossi, per far uscire allo scoperto dei banditi che vi si erano rifugiati; nel 1547 fu restituito ai Cistercensi, che lo riedificarono nel corso del XVII sec., in condizioni economiche, comunque, assai ristrette.

Nell’agosto 1785 l’abbazia fu soppressa. Il Bedini afferma inoltre che all’inizio del ’900 in essa si rifugiarono i Benedettini di S. Maddalena di Marsiglia esiliati dalla Francia. Attualmente è occupato dai Cappuccini, che ne hanno fatto un luogo di convegni e di preghiera.

Architettura

Della struttura originaria della chiesa rimane solo una piccola abside semicircolare, essendo quella attuale di fattura barocca del XVII secolo, di piccole dimensioni, a navata unica e voltata a botte, con due cappelle sporgenti e un campanile davanti all’abside antica, sul lato sinistro. Sulla data di inizio della costruzione non c’è nulla di certo: la data più comunemente accettata è l’il marzo 1153, e nel 1193 sembra che sia stata consacrata, ipotesi, quest’ultima, avanzata dallo studioso Monneret De Villard e riportata dalla Fraccaro.

Della fabbrica primitiva nulla è rimasto che attesti la sua forma; si sono quindi avanzate delle ipotesi in merito a questo problema: l’autore dello Specilegio del manoscritto braidense pensò che la chiesa del XII secolo fosse ad una sola navata, con soffitto a capriate e senza cappelle, tranne una preesistente cappella dedicata a S. Pietro; c’è poi la proposta del Monneret, l’unico a essersi occupato della chiesa dal punto di vista architettonico, il quale afferma invece che la struttura antica fosse a tre navate con tre absidi semicircolari e senza transetto, con il campanile davanti all’abside minore settentrionale. Infine vi è l’ipotesi della Fraccaro, che propone una schema originario ad una navata, con una cappella per lato e precedute da una campata a mo’ di transetto, con una copertura probabilmente a capriate. Giunge, comunque, alla conclusione che la chiesa fosse sicuramente di piccole dimensioni e anche dalla fattura non molto curata, osservazione, quest’ultima, che trae dalla presenza di muratura alquanto rozza, con pietre irregolari e giunti di spessore differente, trovandosi inoltre d’accordo con il Monneret per una datazione risalente alla seconda metà del XII secolo.

Bibliografia

CETTI N., L’abbazia di S. Maria d’Acquafredda, in “Rivista archeologica della provincia di Corno”, 1969, n. 151.

CORTESE ESPOSITO R., Nota sull’abbazia cisterciense di Acquafredda, in “Ricerche storiche sulla Chiesa ambrosiana”, Milano 1970, pp. 83-85;

EADEM, Lo spicilegio dell’abbazia cistercense di Acquafredda (a. 1690), ibidem, II, Milano 1971, pp. 280-294.

Foto

Panorama Cappella ex sotterraneo Cappella del transetto sinistro della chiesa Refettorio Fontana
Acquafredda
Nome completo: B. Mariae Montis Oliveti 
Nome originario: Aqua Frigida 
Nomi alternativi: Santa Maria di Acquafredda 
 
Ordine originale: Cistercensi 
Ordine attuale: OFM Cappuccini 
Congregazione attuale:  
Filiazione di: Morimondo
Linea di: Morimond
N. di fondazione: (Janauschek): 184 
Stato Giuridico: Abbazia 
Figlie
 
Date
Fondata nel: 1143 
Cistercense nel: 28/07/1143 
Chiusa nel: 1785 
Riaperta nel:  
Richiusa nel:  
Indirizzo

22016  Lenno (CO)
Italia
Regione: Lombardia 
Nazione: Italia 
Diocesi antica: Comensi
Diocesi attuale: Como
Coordinate:
45.9776980939705, 9.189052018792381
Google Maps wikimapia
Latitudine: 45° 58' 39''
Longitudine: 9° 11' 20''
Contatti
Telefono:  
Fax  
e-mail
Indirizzo Web Web
Wiki   
Stato dell’edificio: Intatto senza comunità
Stile dell’edificio: Romanico, Barocco - Rococò
Visita: Possibile
Attività
Lavori:
Shop Negozio: