I Cistercensi
O.Cist. / O.C.S.O.

 

 

Fonti           Stemma di la Ferté           Abbazie
Testi                     Congregazioni
  Storia                Architettura  
    Studi             Arte    
      Bibliografia                 Canto      
        Collaboratori                      
Stemma di Morimond                 Stemma di Cîteaux                 Stemma di Pontigny
                               
        Economia                     
      Lavoro                 Fratelli conversi    
    Liturgia     

Stemma di Clairvaux

      Monache   
  Agiografie                 Grange  
Spiritualità                   
                       
                       

Pensierino biblico

Versetto sapienziale dalla Bibbia

Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi,
anche voi fatelo a loro.
(Vangelo secondo Matteo 7, 12)

rssrss


Regola di san Benedetto

Lettura quotidiana della Regola di san Benedetto

Del lettore di settimana

Alle mense dei fratelli non deve mancare la lettura. Né avvenga che uno qualsiasi, a casaccio, afferri un libro e si metta a leggere a refettorio, ma ci sia un lettore stabilito per tutta la settimana, il quale entri al suo ufficio la domenica. [2] Egli, nell'entrare in ufficio, dopo la Messa e la Comunione chieda a tutti che preghino per lui, perché Dio lo tenga lontano dallo spirito di superbia; [3] e si dica nell'oratorio da tutti per tre volte questo verso, cominciato dal lettore: Signore aprirai le mie labbra, e la mia bocca dirà la tua lode. [4] E così ricevuta la benedizione, egli entri al suo servizio di lettore.

[5] Si osservi a tavola un perfetto silenzio, sicché non si oda bisbiglio di alcuno, né altra voce se non quella del lettore. [6] Ciò che poi è necessario per mangiare e bere, i fratelli se lo porgano a vicenda, in modo che nessuno sia costretto a domandare alcunché. [7] Se tuttavia di qualche cosa ci fosse bisogno, si chieda col leggero suono di un oggetto qualunque piuttosto che con la parola. [8] Né ardisca alcuno fare allora qualche interrogazione sul brano che si legge o su altri punti, per non offrire occasione di parlare; [9] salvo che il superiore non voglia dire lui brevemente qualche parola per edificazione.

[10] Il fratello lettore di settimana prenda un po' di vino prima di cominciare a leggere, sia per la santa Comunione, sia perché non gli riesca troppo gravoso sopportare il digiuno; [11] dopo mangi con i settimanari di cucina e con i servitori di mensa.

[12] I fratelli poi non tutti leggano o cantino in ordine d'anzianità, ma solo quelli che siano atti ad edificare gli uditori.

rssregola_it Rule of saint Benedict Die Benediktusregel La Régle de saint Benoit Regla de nuestro Padre san Benito Regra de sao Bento


Catechismo della Chiesa Cattolica

Un brano tratto a caso dal Catechismo

Doveri dei cittadini

[2241] Le nazioni più ricche sono tenute ad accogliere, nella misura del possibile, lo straniero alla ricerca della sicurezza e delle risorse necessarie alla vita, che non gli è possibile trovare nel proprio paese di origine. I pubblici poteri avranno cura che venga rispettato il diritto naturale, che pone l'ospite sotto la protezione di coloro che lo accolgono.

rssrss



Scrivi per segnalare, per commentare, per correggere e qualsiasi altro motivo!
 

© Realizzato nel monastero cistercense della Certosa di Firenze.
I testi e le foto sono riservati.