I Cistercensi
O.Cist. / O.C.S.O.

 

 

Fonti           Stemma di la Ferté           Abbazie
Testi                     Congregazioni
  Storia                Architettura  
    Studi             Arte    
      Bibliografia                 Canto      
        Collaboratori                      
Stemma di Morimond                 Stemma di Cîteaux                 Stemma di Pontigny
                               
        Economia                     
      Lavoro                 Fratelli conversi    
    Liturgia     

Stemma di Clairvaux

      Monache   
  Agiografie                 Grange  
Spiritualità                   
                       
                       

Pensierino biblico

Versetto sapienziale dalla Bibbia

Se vedi una persona saggia, va' presto da lei;
il tuo piede logori i gradini della sua porta.
(Libro del Siracide 5, 36)

rssrss


Regola di san Benedetto

Lettura quotidiana della Regola di san Benedetto

Del lavoro manuale quotidiano

L'ozio è nemico dell'anima; e quindi i fratelli devono in alcune determinate ore occuparsi nel lavoro manuale, e in altre ore, anch'esse ben fissate, nello studio delle cose divine.

[2] Perciò pensiamo di regolare i tempi dell'una e dell'altra occupazione con l'ordinamento che segue.

[3] Da Pasqua fino al primo ottobre, la mattina da quando escono da Prima sin quasi all'ora quarta si occupino nei vari lavori necessari; [4] dalla quarta sino all'ora in cui celebreranno Sesta attendano allo studio.

[5] Dopo l'ora sesta poi, quando si sono alzati da tavola, si riposino sui loro letti in perfetto silenzio; se qualcuno però vorrà starsene a leggere da solo, legga pure per conto suo, ma in modo da non disturbare gli altri. [6] E si celebri Nona un po' più presto, verso la metà dell'ora ottava, e di nuovo vadano ai lavori assegnati, fino a vespro. [7] Se poi le condizioni del luogo o la povertà richiedono che gli stessi monaci si occupino nel raccogliere i frutti della terra, non ne siano malcontenti, [8] perché allora sono veri monaci quando vivono col lavoro delle loro mani, come i nostri padri e gli Apostoli. [9] Tutto però si faccia con discrezione, tenendo conto dei più deboli.

rssregola_it Rule of saint Benedict Die Benediktusregel La Régle de saint Benoit Regla de nuestro Padre san Benito Regra de sao Bento


Catechismo della Chiesa Cattolica

Un brano tratto a caso dal Catechismo

Il rispetto dell'integrità corporea

[2297] I rapimenti e la presa di ostaggi fanno regnare il terrore e, con la minaccia, esercitano intollerabili pressioni sulle vittime. Essi sono moralmente illeciti. Il terrorismo, che minaccia, ferisce e uccide senza discriminazione, è gravemente contrario alla giustizia e alla carità. La tortura, che si serve della violenza fisica o morale per strappare confessioni, per punire i colpevoli, per spaventare gli oppositori, per soddisfare l'odio, è contrario al rispetto della persona e della dignità umana. Al di fuori di prescrizioni mediche di carattere strettamente terapeutico, le amputazioni, mutilazioni o sterilizzazioni direttamente volontarie praticate a persone innocenti sono contrarie alla legge morale.

rssrss



Scrivi per segnalare, per commentare, per correggere e qualsiasi altro motivo!
 

© Realizzato nel monastero cistercense della Certosa di Firenze.
I testi e le foto sono riservati.